MODULI AGGIUNTIVI TURBO DIESEL

La centralina MM ELABORAZIONI è la risposta più efficace alla richiesta di miglioramento di prestazioni e di riduzione dei consumi nei motori turbo diesel moderni.

La centralina si interfaccia al sistema di gestione motore originale, alternando il valore del segnale proveniente dal sensore di pressione di alimentazione del combustibile.

La modalità con cui ciò avviene è frutto della esperienza che MM ha accumulato in anni di sviluppo di sistemi controllo motore per tutte le più grandi case costruttrici di automobili e si differenzia nettamente dai moduli di tipo analogico (fig. 1) o digitale (fig. 2), permettendo una programmabilità e, perciò, una personalizzabilità del risultato ottenibile che accontenterà anche i guidatori più esigenti.

Particolarmente apprezzabile è la possibilità di programmare due diverse mappe, permettendo la scelta di prestazioni “standard”, “modificato 1″ e “modificato 2″, selezionabili secondo modalità dipendenti dalle configurazioni acquistate (telecomando opzionale).

COSA PROPONE OGGI IL MERCATO:

 

CENTRALINA ANALOGICA
Producono cattiva guidabilità e fumosità di bassi carichi e possono provocare accensioni spie e intasamento del filtro anti particolato:
Particolarmente critico il loro impiego su vetture euro 4 e 5.

Vecchi Trimmer

 

 

 

 

 

 

 

 

CENTRALINA DIGITALE TRADIZIONALE
Non permette un conveniente raccordo con le curve prestazionali originali a scapito di un possibile miglioramento in potenza.
Modifica solo una parte della prestazione erogato escludendo i bassi e gli alti regimi. Inizia a funzionare tra i 1800 e i 2000 giri e si disattiva intorno ai 2800. Provoca fastidiosi seghettamenti quando si viaggia a cavallo dei punti di inserimento o disinserimento.
Non fornisce miglioramenti nella fase più richiesta a bassi regimi.
Ottiene potenze massime poco soddisfacenti.

 

 

 

 

SOLUZIONE CENTRALINA DIGITALE MAGNETI MARELLI ELABORAZIONI:

 

 

CENTRALINA DIGITALE MM ELABORAZIONI
Permette una modifica di tutto líarco di utilizzazione in modo proporzionale al segnale originale.
La modifica viene meglio tollerata dal sistema originale e la guidabilità ottenuta è più fluida ed omogenea, senza seghettamenti, a partire dai bassi regimi, dove i motori moderni sono più carenti.
Nessun problema con i filtri antiparticolato ed in generale con i dispositivi di controllo dei motori di nuova generazione.
Il risultato finale fornisce più coppia e potenza su tutto líarco di utilizzazione in totale sicurezza.